Uebelmannia pectinifera

Cactaceae Uebelmannia pectinifera Buining (1967)

SINONIMI

Uebelmannia pectinifera ssp. pectinifera

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Uebelmannia

SPECIE: pectinifera

 

Il nome "pectinifera" deriva dalla disposizione delle spine che assomiglia ai denti di un pettine, essendo perfettamente allineate lungo le costolature della pianta.

Cactacea con forma globosa che con il tempo diventa cilindrica; raggiunge 80 centimetri di altezza. E' di colore verde che vira al marrone scuro tendente al viola con una maggiore esposizione alla luce.

Presenta da 15 a 18 costolature. Le aureole sono molto ravvicinate, tanto che formano una linea ininterrotta.

Le spine radiali sono assenti; quelle centrali sono dritte, di colore grigio o marrone scuro, vicine, disposte a pettine.

Fiorisce dalla primavera alla fine dell'estate. I fiori sono piccoli, imbutiformi, di colore giallo.

 

ORIGINE

BRASILE (a nord est di Diamantina, montagna di Minas Gerais)

HABITAT

Si trova da 650 a 1350 metri di altitudine. Cresce nella savana secca ed in zone rocciose dove si sviluppa in fessure fra le rocce od in piccole aree pianeggianti piene di sabbia e foglie decomposte.

ESPOSIZIONE

Mezza ombra.

BAGNATURE

Dalla primavera all'inizio dell'autunno ogni 7-8 giorni, in ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra. (gradisce frequenti spruzzature di acqua).

TEMPERATURA MINIMA

+8 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti