Rebutia rauschii

(Sulcorebutia rauschii)

[è sinonimo di Rebutia canigueralii Cárdenas (1964)]

Cactaceae Rebutia rauschii (G.Frank) D.R.Hunt

SINONIMI

Sulcorebutia rauschii G.Frank (1969); Sulcorebutia tarabucoensis ssp. rauschii (G.Frank) Halda & Malina (2007);  Weingartia rauschii (G.Frank) F.H.Brandt (1978).

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Rebutia

SPECIE: rauschii

 

Cactacea piccola, accestisce dalla base formando piccoli coscini (raramente è solitaria).

Il fusto è globoso, raggiunge 2 centimetri di altezza e 3 centimetri di diametro, é ricoperto da tubercoli piatti, è di colore tra verde scuro e viola; presenta lunghe e strette aureole con feltro bianco corto. 

Le spine radiali sono da 9 a 11, di colore nero, schiacciate contro i tubercoli. Le spine centrali sono assenti.

Fiorisce nella tarda primavera. Il fiore è di colore magenta con il centro più chiaro.

I frutti sono di colore marrone rossastro.

 

 ORIGINE

BOLIVIA (Chuquisaca, Sucre)

HABITAT

Si trova in aree montuose intorno ai 2700 metri di altitudine.

ESPOSIZIONE

Pieno sole.

BAGNATURE

Dalla primavera all'inizio dell'autunno ogni 7-8 giorni, lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

+3 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti