Echinopsis rhodotricha

Cactaceae Echinopsis rhodotricha K.Schum. (1900)

SINONIMI

Echinocactus forbesii Lehm. (1843); Echinopsis adolphofriedrichii Moser; Echinopsis forbesii A.Dietr. (1849); Echinopsis pentlandii var. forbesii (A.Dietr.) Rud.Mey. (1897); Echinopsis pentlandii var. forbesii (A.Dietr.) Hildm. (1910); Echinopsis rhodotricha var. argentinensis Rud. Mey. (1911); Echinopsis rhodotrica var. brevispina F.Ritter (1979); Echinopsis rhodotriche var. robusta Rud.Mey. (1914); Echinopsis rhodotrica var. roseiflora K.Schum. (1903); Echinopsis spegazzini K.Schum. ex Speg. (1905); Echinopsis valida Monv. ex Salm-Dyck (1850); Echinopsis valida var. forbesii Rad.Mey. (1895).

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Echinopsis

SPECIE: rhodotricha

 

Cactacea cespitosa, raggiunge 80 centimetri di altezza e 12 centimetri di diametro.

Il fosto ha forma cilindrica con l'apice leggermente depresso, è di colore verde, presenta da 8 a 13 costolature molto pronunciate. 

Le spine sono erette, robuste, di colore giallastro con la punta marrone o nera, schiariscono con l'età.

I fiori sono di colore bianco, a forma di imputo.

 

ORIGINE

ARGENTINA; BOLIVIA; BRASILE (Mato Grosso do Sul); PARAGUAY (Chaco e regioni orientali); URUGUAY.

HABITAT

Si trova da 0 a 500 metri di altitudine. Cresce nei terreni sabbiosi delle praterie e delle foreste; in luoghi aperti con piante basse ed arbusti.

ESPOSIZIONE

Pieno sole; mezza ombra in estate.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 7-8 giorni, in ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

- 7 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti