Aztekium

Cactaceae Aztekium Boed.

 

Il nome "Aztekium" deriva da "Aztechi"; è stato creato da F.Boedeker nel 1929, perchè questo genere di cactus ha un colore come quello delle caratteristiche nervature e scanalature che gli ricordavano i disegni delle sculture degli antichi Aztechi.

Il genere Aztechium comprende tre specie che sono originarie del Messico centrale e settentrionale.

Crescono molto lentamente e vivono in terreni ricchissimi di gesso sopra pareti verticali o quasi verticali.

Hanno un corpo globoso con molte costolature su cui sono presenti piccole aureole di lanuggine bianca con piccole spine anch'esse bianche; sono di colore grigio verde ed hanno la tendenza a produrre molti germogli laterali.

Raggiungono 20 centimetri di diametro.

Fioriscono durante l'estate dopo aver raggiunto l'età di dieci anni. I fiori sono tubulari, di colore bianco rosato o magenta.

SPECIE

 

*Aztechium hintonii Glass & W.A.Fitz Maur. (1992)

*Aztechium ritteri (Boed.) Boed. (1929)

sinonimi

Echinocactus ritteri Boed. (1928)

 

ALTRE SPECIE

 

Aztechium valdezii Velazco, Alvarado & S.Arias Xerophilia (2013)

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti