Parodia scopa

(Notocactus scopa)

Cactaceae Parodia scopa (Spreng.) N.P.Taylor (1987)

SINONIMI

Cactus scopa Spreng. (1825); Cereus scopa (Spreng.) Salm-Dyck ex D.C. (1828); Echinocactus scopa (Spreng.) Link & Otto (1831); Echinopsis scopa (Spreng.) Carrière (1987); Malacocarpus scopa (Spreng.) Britton & Rose (1922); Notocactus scopa (Spreng.) A.Berger (1929); Peronocactus scopa (Spreng.) Doweld (1999).

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Parodia

SPECIE: scopa

 

Cactacea piccola, di forma inizialmente globosa poi cilindrica; raggiunge 45 centimetri di altezza e 10 centimetri di diametro.

Il fusto è di colore verde scuro; presenta normalmente 25-30 costolature, ma in alcuni casi può arrivare e superare le 40.

Le aureole sono bianche, lanose.

Le spine centrali possono variare da 2 a 12, ma in maggioranza sono intorno a 4; sono aghiformi, di colore viola, rosso-marrone, arancio, bianco. Le spine radiali sono più corte, sottili, setolose, di colore bianco vetro o giallastro.

Fiorisce durante i mesi di giugno-luglio. I fiori spuntano nella parte apicale della pianta, sono di colore giallo. 

 

ORIGINE

BRASILE (Rio Grande do Sul); URUGUAY; PARAGUAY; ARGENTINA settentrionale.

HABITAT

Cresce nelle praterie.

ESPOSIZIONE

Pieno sole.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 7-8 giorni, in ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnature e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

- 5 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti