Mammillaria gracilis

Cactaceae Mammillaria gracilis Pfeiff. (1838)

SINONIMI

Mammillaria fragilis Salm-Dyck (1850); Mammillaria gracilis var. pulchella Salm-Dych (1850); Mammillaria vetula ssp. gracilis (Pfeiff.) D.R.Hunt. (1997).

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Mammillaria

SPECIE: gracilis

 

Il nome "gracilis" significa gracile, sottile: per le sue piccolissime dimensioni.

Cactacea piccola, cilindrica, raggiunge 13 centimetri di altezza e 3 centimetri di diametro; prolifica abbondantemente formando piccoli e densi cuscini.

I tubercoli sono tondeggianti.

Presenta da 11 a 16 spine radiali, dritte, sottili, di colore bianco; sporadicamente da 1 a 2 spine centrali di colore da bianco a marrone scuro, sugli steli più vecchi.

Fiorisce in primavera ed anche in autunno. I fiori sono piccoli, a forma di campana, di colore bianco crema.

I frutti sono di colore rosso. 

 

ORIGINE

MESSICO (Hidalco e Queretaro).

HABITAT

 

ESPOSIZIONE

Pieno sole, evitando l'esposizione ai raggi diretti del sole durante le ore più calte delle giornate estive; mezza ombra.

BAGNATURE

Dalla primavera all'inizio dell'autunno ogni 7-8-giorni lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra; tenere asciutta in inverno.

TEMPERATURA MINIMA

- 4 gradi centigradi.

1

2

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti