Mammillaria spinosissima 

Cactaceae Mammillaria spinosissima Lem. (1838) 

SINONIMI

Mammillaria centraliplumosa Fiffkau (1971); Mammillaria centraliplumosa var. gracilis. Repp. (1992); Mammillaria haasii J.Meyrán (1993); Mammillaria polyacantha Ehremb. (1848); Mammillaria spinosissima ssp. spinosissima; Mammillaria tomentosa Ehremb. (1849); Mammillaria virginis Fittkau e Kladiwa (1971).

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Mammillaria

SPECIE: spinosissima

 

Cactacea piccola, cilindrica; raggiunge l'altezza di 30 centimetro e 10 centimetri di diametro; inizialmente solitaria, con l'età emette nuovi polloni.

L'epidermide è di colore verde scuro, è quasi completamente nascosta dalle spine.

I tubercoli sono corti, ovali-conici.

Presenta da 20 a 26 spine radiali, dritte; sono di colore bianco sporco, bianco-giallo, bruno rossastro. Le spine centrali sono da 4 a 15, di colore marrone rossastro o giallastre.

Fiorisce in primavera. I fiori spuntano vicino all'apice della pianta e formano un anello intorno ad essa; sono piccoli, di colore violaceo o rosa intenso.  

 

ORIGINE

MESSSICO (Morelos, Guerrero, Stato del Messico).

HABITAT

Si trova dai 1600 ai 1900 metri di altitudine. Cresce nelle foreste tropicali secche e nella macchia xerofila.

ESPOSIZIONE

Pieno sole.

BAGNATURE

Dalla primavera alla metà dell'autunno ogni 7-8 giorni, in ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

- 4 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti