Echinopsis eyriesii

Cactaceae Echinopsis eyriesii (Turpin) Pfeiff. E.Otto (1839)

SINONIMI

Cereus eyriesii Pfeiff. (1837); Cereus jasmineus Pfeiff. (1837); Cereus multiplex Pfeiff. (1837); Cereus multiplex var. monstruosus Pfeiff. (1837); Cereus schelhasii Pfeiff.; Cereus turbinatus Pfeiff. (1835); Echinocactus boutillieri Parm. ex Pfeiff. (1835); Echinocactus eyriesii Turpin (1830); Echinocactus eyriesii var. glaucus Lindl. (1838); Echinocactus turbinatus Pfeiff. (1835); Echinonyctanthus eyriesii Lem. (1839); Echinonyctanthus turbinatus Lem. (1839); Echinopsis eyriesii (Turpin) Zucc. (1839); Echinopsis eyriesii var. cristata Donn.Sm. (1902); Echinopsis eyriesii var. duvallii Schelle (1907); Echinopsis eyriesii var. glauca C.F.Först. (1846); Echinopsis eyriesii var. glaucescens C.F.Först. (1846); Echinopsis eyriesii var. grandiflora Rud.Mey. (1911); Echinopsis eyriesii var. major Schelle (1907); Echinopsis eyriesii var. phyligera Schelle (1907); Echinopsis eyriesii var. pudantii P.Fourn. (1935); Echinopsis eyriesii var. rosea Link ex Shelle (1907); Echinopsis eyriesii var. schelhasii (Pfeiff. & Otto) P.Fourn. (1935); Echinopsis eyriesii var. tettavii Jacobi (1885); Echinopsis eyriesii var. triumphans Jacobi (1885); Echinopsis gemmata (Otto ex Pfeiff.) K.Schum. (1890); Echinopsis gemmata var. schelhasii (Pfeiff. & Otto) Schelle (1907); Echinopsis multiplex (Pfeiff.) Zucc. (1839); Echinopsis oxygona f. grandiflora (Rud.Mey.) J.Ullmann (1999); Echinopsis pudantii Pfersdorf ex Roth (1900); Echinopsis schelhasii Pfeiff. & Otto (1838); Echinopsis turbinata Pfeiff. & Otto (1838); Echinopsis x wilkensii (Linke) K.Schum. (1897)

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Echinopsis

SPECIE: eyriesii

 

Cactacea cespitosa; ramifica abbondantemente formando grandi gruppi che, con il tempo, possono raggiungere l'altezza di 1,5 metri ed il diametro di 3 metri.

Lo stelo è globoso che diventa cilindrico con il tempo, raggiunge l'altezza di 30 centimetri ed il diametro di 15 centimetri, è di colore verde scuro. 

Presenta da 9 a 18 costolature abbastanza pronunciate. 

Le aureole sono rotondeggianti, ricoperte da lanuggine bianca.

Ha da 5 a 10 spine radiali, sottili, spesso mancanti negli esemplari adulti; da 4 a 8 spine centrali coniche, dure, di colore nero, che nei germogli e negli esemplari giovani sono più lunghe e più deboli.

Fiorisce dalla primavera all'estate. I fiori sono di colore bianco; sbocciano durante la notte e durano solo un giorno.

Il frutto è di colore verde coperto di peli.

 

ORIGINE

BRASILE meridionale, URUGUAY, ARGENTINA.

HABITAT

Si trova fino a 1000 metri di altitudine. Cresce in pianure erbose o in basse colline. In questi ambienti si verificano inverni completamente secchi, mentre in estate le piogge (fino a 1500 mm. l'anno) impregnano di acqua il paesaggio. 

ESPOSIZIONE

Pieno sole.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 7-8 giorni, in ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

- 7 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti