Turbinicarpus schmiedickeanus ssp. macrochele

[è un taxon infraspecifico della specie Turbinicarpus schmiedickeanus (Boed.) Buxb. & Backeb. (1937)

Cactaceae Turbinicarpus schmiedickeanus ssp. macrochele (Werderm.) N.P.Taylor (1998)

SINONIMI

Turbinicarpus macrochele (Werderm.) Buxb. & Backeb. (1937)

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Turbinicarpus

SPECIE: schmiedickeanus

SOTTOSPECIE: macrochele

 

Cactacea piccola, solitaria, di forma globosa; raggiunge l'altezza di 3,5 centimetri ed il diametro di 4,5 centimetri; è di colore verde, verde glauco, verde grigio.

Presenta tubercoli appiattiti; ha l'apice ricoperto da lanuggine bianca.

Le spine sono da 0 a 4 (raramente 6), grosse, contorte, di colore da bianco sporco a bruno; raggiungono 4 centimetri di lunghezza.

Fiorisce in più periodi dalla fine dell'inverno all'inizio dell'autunno. I fiori sono di colore bianco.

I frutti sono liccoli, lisci, nascosti dalla lanuggine che è in cima alla pianta.

 

ORIGINE

MESSICO (San Luis Potosi: nelle vicinanze di Matehuala).

HABITAT

Cresce tra rocce calcaree, spesso nelle fessure delle rocce.

ESPOSIZIONE

Pieno sole.

BAGNATURE

Dalla primavera all'inizio dell'autunno ogni 10 giorni, in ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra. Lasciare asciutto durante i mesi invernali.

TEMPERATURA MINIMA

+5 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti