Cumulopuntia rossiana

[è sinonimo di Cumulopuntia pentlandii (Salm-Dyck) F.Ritter (1980)]

Cumulopuntia rossiana (Heinrich & Backeb.) F.Ritter (1980)

 

FAMIGLIA: Cactaceae 

GENERE: Cumulopuntia

SPECIE: rossiana

 

Il nome "rossiana" è stato attribuito a questa specie in onore di Georg Ross (1887-1963), giardiniere tedesco e proprietario di un vivaio di cactaceae.

Cactacea piccola a forma di cespuglio composta da segmenti (cladodi) ovoidali.

I cladodi sono di colore verde, raggiungono 2 centimetri di lunghezza.

Le aureole sono rotondeggianti ricoperte da feltro bianco sporco.

Le spine sono sporadiche, dritte, robuste, di colore bianco sporco con punte brune.

I fiori sono di colore giallo, arancione, rosso, rosso-brunastro.

 

ORIGINE

BOLIVIA meridionale (Cochabamba, Chuquisaca, Potosì, Tarija); ARGENTINA settentrionale (Jujuy).

HABITAT

Si trova da 3000 a 4000 metri di altitudine. Cresce nelle montagne ad alta quota in aree pianeggianti ed asciutte, nei prati.

ESPOSIZIONE

Pieno sole, evitando l'esposizione ai raggi diretti del sole durante le ore più calde delle giornate estive.

BAGNATURE

Dalla primavera all'inizio dell'autunno ogni 7-8 giorni, in ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

-10 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti