Copiapoa humilis

Cactaceae Copiapoa humilis (Phil.) Hutchinson (1953)

SINONIMI

Copiapoa chaniaralensis F.Ritter (1980); Copiapoa humilis ssp. taltalensis (Werderm.) (2002); Copiapoa humilis ssp. variispinata (F.Ritter) D.R.Hunt (2002); Copiapoa paposoensis F.Ritter (1980) (non valido); Copiapoa taltalensis (Werderm.) Looser (1929); Copiapoa variispinata F.Ritter (1980); Echinocactus humilis Phil. (1860); Echinocactus taltalensis Werderm. (1929).

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Copiapoa

SPECIE: humilis

 

Cactacea piccola, globosa, raggiunge i 6 centimetri di altezza ed i 9 di larghezza, è di colore violaceo quasi nero da giovane verde oliva da adulta. Con l'età presenta una abbondante lanuggine all'apice.

Ha dalle 8 alle 14 costolature, leggermente a spirale con evidenti tubercoli.

Le spine sono di colore bianco grigiastro da giovani, nere da adulte; sono da 7 a 13 quelle radiali, da 1 a 4 quelle centrali.

I fiori spuntano all'apice della pianta, sono di colore giallo, profumati.

 

ORIGINE

Cile (Atacama, Antofagasta).

HABITAT

Si trova da 0 a 1200 metri di altitudine. Cresce in terreni molto poveri di sostanza organica; nelle fessure delle roccie, fra pietre frammentate, nei deserti costieri, sulla ripida montagna. Nel loro habitat piove sporadicamente, ma durante la notte dal mare risale la nebbia che apporta l'umidità necessaria al loro fabbisogno. 

ESPOSIZIONE

Pieno sole.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 8-10 giorni, lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

- 4 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti