Parodia leninghausii

Cactaceae Parodia leninghausii (Haage) FH Brandt (1982)

SINONIMI

Echinocactus lenninghausii (F.Haage) K.Schum. (1900); Echinocactus lenninghausii var. cristatus Schelle (1907); Eriocactus lenninghausii (F.Haage) Backeb. ex Jul.Schäff. (1942); Eriocactus lenninghausii f. apelii Heinrich (1940); Eriocactus lenninghausii var. minor F.Ritter (1979); Eriocephala lenninghausii (F.Haage) Backeb. ex Heinrich (1940); Notocactus lenninghausii (F.Haage) A. Berger (1929); Parodia lenninghausii var. minor (F.Ritter) F.H.Brandt (1989); Pilocereus lenninghausii F.Haage (1896); Pilosocereus leninghausii Haage.

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Parodia

SPECIE: leninghausii

 

Cactacea colonnare che accestisce molto.

Lo stelo è inizialmente globolare per poi diventare colonnare; raggiunge 60 centimetri di altezza e 12 crntimetri di diametro; presenta circa 30 costolature.

Le spine sono morbide, ispide, di colore giallo dorato.

Fiorisce più di una volta all'anno; in primavera ed a fine estate. I fiori spuntano all'apice della pianta, sono setosi, di colore giallo. 

 

ORIGINE

BRASILE (Rio Grande do Sul).

HABITAT

Si trova da 300 a 1300 metri di altitudine. Cresce nei prati collinari, tra le fessure delle rocce, all'ombra di piante più grandi.

ESPOSIZIONE

Pieno sole, evitando l'esposizione ai raggi diretti del sole durante le ore più calde delle giornate estive.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 7-8 giorni, lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra. Tenere asciutta in inverno. 

TEMPERATURA MINIMA

-4 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti