Sedum acre

Crassulaceae Sedum acre L. (1753)

SINONIMI

Sedum acre ssp. neglectum (Ten.) Arcang. (1882); Sedum acre var. robustum Velen. (1902); Sedum drucei Graebn. (1913); Sedum elrodii M.E.Jones (1910); Sedum glaciale Clarion ex D.C. (1805); Sedum krajinae Domin (1929); Sedum neglectum Ten. (1830); Sedum procumbens Schrank (1789); Sedum robustum (Velen.) Domin (1929) (illegittimo); Sedum wettsteinii Freyn (1900); Sedum zlatiborense Domin (1929).

 

FAMIGLIA: Crassulaceae

GENERE: Sedum

SPECIE: acre

 

Succulenta piccola, tappezzante; raggiunge 5 centimetri di altezza.

Presenta un fusto esile con andamento prostrato; il fusto sterile ha molte e fitte foglie ed è persistente; il fusto fertile ha foglie più rade e si secca durante l'inverno, oppure dopo la fioritura.

Le foglie sono minute, carnose, alterne, ovali, di colore verde. 

Fiorisce nel periodo maggio-luglio. I fiori sono piccoli, a forma di stella, di colore giallo; sono raccolti in corte spighe.

 

ORIGINE

Quasi in tutta EUROPA, NORD AFRICA, TURCHIA (Anatolia settentrionale).

HABITAT

Si trova da 0 a 2.500 metri di altitudine.

ESPOSIZIONE

Pieno sole; mezza ombra.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 15-20 giorni.

TEMPERATURA MINIMA

- 20 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti