Ledebouria socialis

(Scilla violacea)

Hyacinthaceae Ledebouria socialis (Baker) Jessop (1970)

[Hyacinthaceae Scilla violacea Hutch. (1932)]

SINONIMI

Ledebouria paucifolia (Baker) hort.; Ledebouria violacea (Hutch.) Tjaden (1989); Scilla pauciflora Link ex Schult.f. (1829); Scilla paucifolia Baker; Scilla socialis Baker; Scilla violacea Hutch (1932).

 

FAMIGLIA: Hyacinthaceae

GENERE: Ledebouria

SPECIE: socialis

 

Il nome "socialis" deriva da "socius" (socio, camerata, compagno): che cresce in comunità, in gruppi di molti individui.

Succulenta piccola caratterizzata da bulbi a forma di lacrima che si sviluppano sopra il terreno formando densi ammassi; raggiunge l'altezza di 35 centimetri.

Il bulbo è rivestito da sfoglie cartacee che impediscono la perdita di acqua. Da questo spuntano da 2 a 4 foglie a forma di lancia. Le foglie sono carnose, a forma di lancia, di colore verde argenteo con chiazze verde più scuro nella pagina superiore e violacee nella pagina inferiore; raggiungono 7 centimetri di lunghezza e 2 centimetri di larghezza.

Fiorisce in primavera ed in estate. I fiori sono campanulati, piccoli, di colore verde/viola, raggruppati all'apice di uno stelo che raggiunge 17 centimetri di altezza.

 

ORIGINE

SUD AFRICA (KwaZulu-Natal, Provincia del Capo Orientale).

HABITAT

Cresce nella savana arida in aree dove le piogge si verificano durante il periodo estivo.

ESPOSIZIONE

Pieno sole; mezza ombra.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 7-8 giorni; in inverno ogni 30 giorni. In ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti