Hoodia gordonii

Apocynaceae Hoodia gordonii (Masson) Sweet ex Decne. (1844)

SINONIMI

Scytanthus gordonii (Masson) Hook. (1844); Stapelia gordonii Masson (1797).

 

FAMIGLIA: Apocynaceae

GENERE: Hoodia

SPECIE: gordonii

 

Succulenta colonnare, spinosa, senza foglie che prolifera abbondantemente dalla base; raggiunge 1 metro di altezza. 

Il fusto è di colore da verde grigiardo a marrone chiaro; presenta tubercoli sporgenti, spuntati, che formano da 11 a 17 costolature; all'apice dei tubercoli è presente una spina rigida.

Fiorisce nel mese di agosto o settembre a partire dai 5 anni di età. I fiori sono a forma di piattino, di colore giallo paglierino, viola pallido, marrone scuro; raggiungono 7,5 centimetri di diametro; spuntano nella parte terminale del fusto; odorano di carcasse in putrefazione che attira le mosche che permettono l'impollinazione. 

 

ORIGINE

SUD AFRICA, NAMIBIA, BOTSWANA, ANGOLA.

HABITAT

Si trova in aree dove le precipitaziioni si verificano nel periodo invernale. Cresce nelle sabbie del deserto del Kalahari, su pendii pietrosi asciutti, nelle pianure sotto i cespugli xerofiti. 

ESPOSIZIONE

Pieno sole; mezza ombra.

BAGNATURE 

Dalla primavera all'autunno ogni 15-20 giorni; in inverno tenere asciutta. 

TEMPERATURA MINIMA

+6 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti