Gasteria obliqua

Xanthorrhoeaceae Gasteria obliqua (Aiton) Duval (1809)

SINONIMI

Aloe bicolore (Haw.) Schult. & Schult.f. (1829); Aloe boureana Schult & Scvhult.f. (1829); Aloe dictyodes Schult. & Schult.f. (1829); Aloe formosa (Haw.) Schult. & Schult.f. (1829); Aloe guttata Salm-Dyck (1834); Aloe lingua Ker Gawl. (1806) (illegittimo); Aloe maculata Thunb. (1785) (illegittimo); Aloe maculata var. obliqua Aiton (1789); Aloe marmorata Steud. (1840); Aloe nigricans var. fasciata Salm-Dyck (1821); Aloe obliqua (Aiton) Haw. (1804) (illegittimo); Aloe planifolia Baker (1869); Aloe vittata Schult. & Schult.f. (1829); Aloe zeyhery Salm-Dyck (1836); Gasteria bicolor Haw. (1827); Gasteria bicolore var. fallax (Haw.) van Jaarsv (2007); Gasteria bicolore var. liliputana (Poelln. van Jaarsv. (1992); Gasteria biformis Poelln. (1940); Gasteria caespitosa Poeln. (1937); Gasteria chamaegigas Poeln. (1938); Gasteria colubrina N.E.Br. (1877); Gasteria fasciata (Salm-Dyck) Haw. (1827); Gasteria formosa Haw. (1827); Gasteria herreana Poeln. (1938); Gasteria kirsteana Poelln. (1940); Gasteria liliputana Poelln. (1938); Gasteria liliputana (Poelln.) Van Jaarsv. (1992) ; Gasteria lingua (Ker Gawl.) A.Berger (1908) (illegittimo); Gasteria loeriensis Poelln. (1940); Gasteria longiana Poelln. (1938); Gasteria longibracteata Poelln. (1938); Gasteria maculata Haw. (1827); Gasteria maculata var. dregeana A.Berger (1908); Gasteria maculata var. fallax Haw. (1827); Gasteria marmorata Baker (1880); Gasteria multiplex Poelln. (1940); Gasteria nigrigans var. fasciata (Salm-Dyck) Haw. (1821); Gasteria picta Haw. (1827); Gasteria planifolia (Baker) Baker (1880); Gasteria retata Haw. (1827); Gasteria salmdyckiana Poelln. (1938); Gasteria spiralis Baker (1880); Gasteria spiralis var. tortulata Baker (1880); Gasteria variolosa Baker (1873); Gasteria zeyheri (Salm-Dyck) Baker (1880);

FAMIGLIA: Xanthorrhoeaceae

GENERE: Gasteria

SPECIE: obliqua

 

Il nome "obliqua" deriva da "obliquus" (inclinato, obliquo, ambiguo): di incerta determinazione.

Succulenta di piccole dimensioni, forma piccoli cuscini; raggiunge 25 centimetri di altezza.

È a forma di rosetta, ma le foglie delle giovani piante sono distiche (disposte su due file opposte). 

Le foglie sono triangolari, allungate, succulente, lisce, di colore verde scuro, ricoperte da piccole macchie bianco crema.

Fiorisce, principalmente, dalla metà dell'inverno alla primavera, ma produce fiori durante tutto l'anno. L'infiorescenza è formata da un racemo alto fino a 30 centimetri. I fiori si sviluppano alla sommità del racemo, sono a forma di piccolo stomaco, di colore rosa-arancio con la punta verde.  

 

ORIGINE

SUD AFRICA (Provincia del Capo Orientale).

HABITAT

Cresce su pendii e terreni rocciosi poco profondi all'ombra di altre piante. In queste zone le precipitazioni si verificano in estate.

ESPOSIZIONE

Mezza ombra; pieno sole, evitando l'esposizione ai raggi diretti del sole durante le ore più calde delle giornate estive.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 8-10 giorni,in inverno ogni 30-40 giorni. In ogni caso, lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

- 1 grado centigrado.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti