Echeveria setosa var. deminuta

Crassulaceae Echeveria setosa var. deminuta J.Meyran (1989)

SINONIMI

Echeveria rondelii Sterk (1989).

 

FAMIGLIA: Crassulaceae

GENERE: Echeveria

SPECIE: setosa

VARIETÀ: deminuta

 

Il nome "setosa" deriva dal latino "seta" (seta) essendo le foglie ricoperte da piccoli peli luccicanti simili a fili di seta. Il nome "deminuta" deriva da "deminuo" (ridotto): per le dimensioni ridotte di questa varietà.

Succulenta piccola, a forma di rosetta; è quasi priva di gambo; accestisce con molta facilità formando densi ammassi. Le rosette raggiungono 3 centimetri di diametro. 

Le foglie sono carnose, a forma di spatola, di colore verde glauco; nella punta della foglia sviluppa un ciuffo di peli bianchi simili a fili di seta.

Fiorisce alla fine della primavera - inizio estate. L'infiorescenza è costituita da uno stelo che parte dalla rosetta e raggiunge l'altezza di 20 centimetri. I fiori si sviluppano all'apice dello stelo, sono di colore rosso con la punta dei petali gialla. 

 

ORIGINE

MESSICO (Oaxaca, Puebla)

HABITAT

 

ESPOSIZIONE

Pieno sole.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 7-8 giorni; in inverno ogni 30-40 giorni.   In ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra. 

TEMPERATURA MINIMA

+ 5 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti