Echeveria secunda var. glauca

[è sinonimo di Echeveriua secunda Stand ex Lindl. (1838)]

Crassulaceae Echeveria secunda var. glauca (Baker) Otto (1873)

 

FAMIGLIA: Crassulaceae

GENERE: Echeveria

SPECIE: secunda

VARIETÀ: glauca

 

Il nome "secunda" deriva dal latino "secundus" che significa disposto con fiori, infiorescenze o foglie da un solo lato. Il nome "glauca" deriva dal greco "glaucós" (glauco, azzurro verdognolo, grigio azzurro): per il colore delle foglie.

Succulenta piccola, a forma di rosetta con portamento a piccolo cespuglio ed andamento strisciante; raggiunge 15 centimetri di altezza; si espande fino a raggiungere un diametro di 50 centimetri.

Le foglie sono quasi piatte, sottili, obovate, di colore verde glauco.

Fiorisce in estate. L'infiorescenza è costituita da un racemo arcuato che raggiunge l'altezza di 30 centimetri. I fiori sono di colore arancio rosato con la punta dei petali gialli.

 

ORIGINE

MESSICO (Guanajauto, Hidalgo, Messico DF, Morelos, Michoacan, Oaxaca, Puebla, San Luis Potosi, Tlaxcala).

HABITAT

Cresce ad altitudini superiori ai 2000 metri, di solito su terreno lavico.

ESPOSIZIONE

Pieno sole.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 7-8 giorni; in inverno ogni 30-40 giorni. In ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

- 4 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti