Anacampseros

Portulacaceae Anacampseros L.

 

Il nome "anacampseros" deriva dal greco "anacampséros" (da anacámpto: ripiegarsi, incurvarsi), nome di una pianta citata da Plutarco e Plinio da cui ricavare un filtro per ridestare in altri l'amore.

Sono originarie dell'Africa meridionale (Sud Africa, Namibia, Botswana, Zimbabwe) e dello Yemen.

Sono succulente che rimangono di piccole dimensioni. Hanno foglie carnose ovali o lanceolate che formano rosette che possono raggiungere 20 centimetri di altezza.

La colorazione delle foglie varia in relazione alla esposizione della piante e va dal verde scuro al verde rossastro (con una maggiore esposizione al sole).

SPECIE

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti