Aloe striata

Xanthorrhoeaceae Aloe striata Haw. (1804)

SINONIMI

Aloe albocincta Haw. (1819); Aloe hanburiana Naudin (1875); Aloe paniculata Jacq. (1806); Aloe rhodocincta Baker (1880); Aloe striata var. rhodocincta (Baker) Trel. (1900).

 

FAMIGLIA: Xanthorrhoeaceae

GENERE: Aloe

SPECIE: striata

 

Il nome "striata" deriva da "strio" (striare, scanalare): per le striature presenti sulle foglie.

Succulenta piccola, a forma di rosetta che cresce solitaria. Raggiunge i 25 centimetri di altezza ed i 45 centimetri di larghezza che possono diventare 100 in condizioni ottimali.

Le foglie sono lanceolate; di colore verde glauco con una striscia bianca con sfumature rossastre lungo i bordi; senza dentatura; raggiungono la lunghezza di 50 centimetri e la larghezza di 20 centimetri (in condizioni ottimali).

Fiorisce dalla fine dell'inverno a metà primavera; i fiori durano fino a tre mesi. L'infiorescenza è costituita da uno stelo ramificato al cui apice si sviluppano i fiori. Raggiunge l'altezza di 60 centimetri. I fiori sono di colore rosso corallo. 

 

ORIGINE

SUD AFRICA (Western Cape)

HABITAT

Cresce in grandi colonie su terreni sassosi, in pendii rocciosi, colonizza le zone aride vicino alla costa e  le aree interne ed asciutte del karoo.

ESPOSIZIONE

Pieno sole, evitando, però, l'esposizione ai raggi diretti del sole durante le ore più calde delle giornate estive.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 8-10 giorni; in inverno una volta ogni 30-40 giorni. In ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

- 5 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti