Aloe maculata

Xanthorrhoeaceae Aloe maculata All. (1773)

SINONIMI

Aloe commutata Tod. (1878); Aloe commutata var. bicolor A.Berger (1908); Aloe disticha Mill. (1768) (illegittimo); Aloe gasterioides Baker (1880); Aloe grahamii Schönland (1903); Aloe latifolia (Haw.) Haw. (1812); Aloe leptophylla N.E.Br. ex Baker (1881); Aloe leptophylla var. stenophylla Baker (1896); Aloe macracantha Baker (1880); Aloe maculosa Lam. (1783); Aloe obscura Mill. (1768); Aloe perfoliata var. obscura (Mill.) Aiton (1789); Aloe perfoliata var. saponaria Aiton (1789); Aloe picta Thunb. (1785); Aloe picta var. major Wildd. (1799); Aloe saponaria (Aiton) Haw. (1804); Aloe saponaria var. ficksburgensis Reynolds (1937); Aloe saponaria var. latifolia Haw. (1804); Aloe saponaria var. obscura (Mill.) Haw. (1804); Aloe spuria A.Berger (1908); Aloe tricotoma Colla (1824); Aloe tricolor Baker (1877) (illegittimo); Aloe umbellata D.C. (1802).

 

FAMIGLIA: Xanthorrhoeaceae

GENERE: Aloe

SPECIE: maculata

 

Il nome "maculata" deriva da "macula" (macchia) per la presenza di macchie sulle foglie.

Succulenta a forma di rosetta, senza gambo; raggiunge 30 centimetri di altezza.

Le foglie sono triangolari,di colore dal verde che virano verso il rosso/viola con una maggiore esposizione alla luce, coperte da punti ovali bianchi che formano striature; lungo i margini presentano piccoli denti.

Fiorisce dalla primavera fino all'estate. I fiori sono di colore arancione, si formano all'apice di uno stelo (che qualche volta è ramificato) che può raggiungere i 90 centimetri di altezza.

 

ORIGINE

SUD AFRICA, BOTSWANA, ZIMBABWE.

HABITAT

Cresce preferibilmente lungo le coste dove è un clima più mite, ma non è raro trovarla anche ad alta quota. Si trova in habitat che vanno da affioramenti rocciosi, boschetti, praterie.

ESPOSIZIONE

Pieno sole evitando, però, l'esposizione ai raggi diretti del sole durante le ore più calde delle giornate estive.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 8-10 giorni; in inverno ogni 30-40 giorni. In ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

-7 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti