Astrophytum ornatum f. Metztitlan

Cactaceae Astrophytum ornatum f. Metztitlan

SINONIMI

di Astrophytum ornatum

Astrophytum glabrescens F.A.C.Weber (1896); Astrophytum ornatum var. glabrescens (F.A.C.Weber) Frič (1925; Astrophytum ornatum f. glabrescens (F.A.C.Weber) (1965); Astrophytum ornatum var. mirbelli (Lem.) Frič (1925); Astrophytum ornatum f. mirbelii (Lem.) Krainz (1965); Astrophytum ornatum var. mirbelli (Lem.) Krainz (1965); Astrophytum ornatum var. niveum Schütz & Fleisch. (1971); Astrophytum ornatum var. virens Schütz & Fleisch. (1971); Echinocactus ghiesbrechtii Salm-Dyck (1850); Echinocactus holopterus Miq. ex Salm-Dyck (1850); Echinocactus mirbelii Lem. (1838); Echinocactus ornatus D.C. (1828); Echinocactus ornatus var. glabrescens F.A.C. Weber (1896); Echinocactus ornatus f. glabrescens (F.A.C.Weber) Schelle (1907); Echinocactus ornatus var. glabrescens K.Schum. (1898); Echinocactus ornatus var. mirbelii Croucher (1873); Echinocactus tortus Scheidw. (1838); Echinofossulocactus holopterus (Miq. ex Salm.Dyck) Lawr. (1841); Echinofossulocactus mirbelii (Lem.) Lawr. (1841).

 

FAMIGLIA: Cactaceae

GENERE: Astrophytum

SPECIE: ornatum

FORMA: Metztitlan

 

Cactacea solitaria, globosa che con il tempo diventa cilindrica; vista dall'alto assume la forma di stella; raggiunge 120 centimetri di altezza e 30 centimetri di diametro; è di colore verde grigio o verde scuro con minuscoli puntini lanosi bianchi.

Presenta da 5 a 10 costolature (normalmente 8) dritte o a spirale, molto accentuate.

Le aureole sono costituite da lanuggine di colore bianco sporco che perdono con il tempo.

Ha una spina centrale piuttosto grande; da 5 ad 11 spine radiali dritte, robuste, di colore  giallo ambra che diventa marrone e poi grigio.

Fiorisce durante la stagione estiva; i fiori sono grandi, di colore giallo limone.

 

ORIGINE

MESSICO (lungo le valli del Rio Moctezuma occidentale e dei suoi affluenti negli stati di Hidalgo, Queretaro, Guanajuato, San Luis Potosi)

HABITAT

Si trova tra 1000 e 1400 metri di altitudine. Cresce in canyon e scogliere calcaree su superfici rocciose quasi verticali.

ESPOSIZIONE

Pieno sole; ombra chiara.

BAGNATURE

Dalla primavera all'autunno ogni 7-8 giorni, in ogni caso lasciando asciugare completamente il terriccio fra una bagnatura e l'altra.

TEMPERATURA MINIMA

- 10 gradi centigradi.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Renzo Vannetti Via de gasperi 11 53013 Gaiole in chianti